'CURA ITALIA' - Bonus Baby Sitting: CHI E COME

SI tratta di un bonus di importo massimo di € 600 da utilizzare per pagare la baby sitter che si prenda cura dei figli da 0 a 12 anni, dal 5 marzo al 3 aprile 2020.

'CURA ITALIA' - Bonus Baby Sitting: CHI E COME

A seguito dei provvedimenti di supporto alle famiglie e lavoratori, l’INPS ha pubblicato la relazione tecnico-applicativa in cui sono spiegati i requisiti e le modalità di accesso ai benefici.
 
SI tratta di un bonus di importo massimo di € 600 da utilizzare per pagare la baby sitter che si prenda cura dei figli da 0 a 12 anni, dal 5 marzo al 3 aprile 2020.
L’importo è elevato fino a € 1000 per il personale sanitario, le forze dell’ordine il personali impiegato per le esigenze connesse all’emergenza epidemiologica.
 
ATTENZIONE:
  • L’importo è inteso per nucleo famigliare; se ci sono più figli non aumenta.
  • In caso di genitori separati il contributo spetta a quello con il quale il figlio convive.
  • Il limite dei 12 anni d’età si calcola al 5 marzo 2020
 
Chi ne usufruisce
  • Dipendenti privati
  • Dipendenti pubblici del settore sanitario
  • Lavoratori autonomi non iscritti all’INPS (professionisti iscritti alle casse)
 
Come fare domanda
Per poter utilizzare il bonus è necessario avere il Libretto della Famiglia: uno dei due genitori si deve registrare sulla piattaforma delle prestazioni occasionali INPS.
Allo stesso modo, la/il baby-sitter dovrà essere iscritto al sito INPS e registrarsi sulla piattaforma delle prestazioni occasionali come prestatore di servizi occasionali.
 
ATTENZIONE:
Il libretto famiglia è rivolto a persone fisiche, che non esercitano attività professionale o d’impresa.
Gli utilizzatori non devono avere in corso o avere avuto nei 6 mesi precedenti rapporti di lavoro subordinato o di collaborazione coordinata e continuativa con i prestatori (baby-sitter).
 
Come funziona
Sarà possibile presentare domanda per il Bonus Baby-sitting tramite pin personali INPS o tramite patronato.
Una volta accolta la domanda e aver attivato il Libretto Famiglia, sullo stesso verranno caricati i titoli di pagamento del valore nominale di € 10, da usare per retribuire attività lavorative di 1 ora ciascuno. Il compenso effettivo al/alla baby-sitter sarà di € 8.
 
Al termine della prestazione lavorativa, ed entro il terzo giorno del mese successivo allo svolgimento della stessa, la famiglia deve dare comunicazione dei dati identificativi del lavoratore, del compenso concordato, del luogo, della durata e dell’ambito di svolgimento della prestazione, e delle altre informazioni necessarie. Una volta comunicate le informazioni, il prestatore riceve tramite mail o sms la notifica relativa alla loro trasmissione. L’Inps provvede quindi ad erogare, entro il quindicesimo giorno del mese successivo allo svolgimento dell’attività lavorativa, il compenso previsto.
 
IL PORTALE PER LE RICHIESTE SARA’ DISPONIBILE A BREVE.
 
REMILIA  CAF
Studio Commercialista, CAF e Patronato
Il giusto aiuto professionale per consulenze amministrative, fiscali e tributarie.

Professionisti e Consulenti Nord srls
Viale Regina Margherita 6/2 - 42124 - Reggio Emilia
Telefono 0522-50.60.78 - Cellulare 333-77.65.834
Uffici aperti dal Lunedì a Giovedì dalle 9.00 alle 17.30 - Venerdì dalle 9.00 alle 14.00
Codice Fiscale e Partita IVA IT02737190351
2BC srls - 2020